Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra 

Statuto

BROCHURE

 

LOCANDINA

 

ISCRIZIONE

UniSAN
2° INCONTRO FORMATIVO 2019

PROBLEMATICHE CONNESSE ALL’AVVIO DEL SISTEMA DI GESTIONE

E DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE

DI AREA SANITARIA

 

CODICE ATTIVITÀ: 14CP19

 

 

LE RAGIONI

Come noto, Il D.I. n. 402/2017 ha introdotto e delineato il Sistema di Gestione e di Certificazione della qualità delle Scuole di Specializzazione.

Tale decreto delinea un SGQ in grado di governare in modo chiaro, dichiarato, controllato e dinamico tutte le attività delle Scuole in modo tale da offrire una formazione professionale al massimo livello qualitativo possibile, esaustiva, moderna, aggiornata e di eccellenza, assicurando nel contempo il pieno rispetto di quanto previsto dal D.Lgs n.368/1999 e ss.mm.ii., dal D.I. n.68/2015 e dal decreto medesimo.

Nel contempo va anche assicurato un sistema di gestione per la qualità, per migliorare la soddisfazione degli specializzandi e del corpo docente, adottando standard internazionali e rispettando i requisiti dello standard adottato dando massima responsabilità alla direzione e agli Organi collegiali nella pianificazione e controllo delle attività e dell’intero processo formativo.

Il Deceto n. 402/2017 prevede che le Scuole di Specializzazione siano messe “in qualità” entro tre anni dalla data della sua entrata in vigore, pertanto entro il 2010.

Il percorso, in continuità con la prima edizione dedicata al medesimo tema, si propone di condurre l’analisi delle principali problematiche connesse all’attuazione del D.I. n. 402/2017 per tutto ciò che attiene il Sistema di Gestione della Qualità e, soprattutto, di condividere un’ipotesi di percorso procedurale e gestionale che, compatibilmente con gli elementi distintivi di ciascun Ateneo, possa essere supportato dalle Università per ottemperare agli adempimenti richiesti dal Ministero.


 

GLI OBIETTIVI FORMATIVI

In tale ottica l’incontro si pone come obiettivo l’avvio di una riflessione relativa ai significativi impegni di natura gestionale che gli Atenei dovranno affrontare per la realizzazione di tale Sistema entro la scadenza prevista dal D.I..
L’incontro conterrà un momento di confronto tra gli operatori stessi, nel corso del quale, alla presenza di un moderatore, saranno i partecipanti a porsi interrogativi e problematiche e ad offrire spunti di riflessione, sulla base anche dell’esperienza acquisita.
   

      

I DESTINATARI

Il Corso di formazione si rivolge ai Responsabili ed ai funzionari delle Università, delle Aziende Ospedaliero-Universitarie, dei Policlinici Universitari, delle strutture sanitarie convenzionate con gli Atenei che si occupano di Scuole di Specializzazione di area sanitaria.
Il Corso può essere d’interesse anche per Dirigenti, Responsabili e funzionari che si occupano dei rapporti tra Università e Servizio Sanitario Nazionale.

Dal 2015 è un progetto di presidio permanente delle attività di formazione e aggiornamento specialistico in materia di medicina universitaria per il personale delle Università italiane.

In collaborazione con il gruppo CODAU Sanità


Coordinatore scientifico:
Dott. Armando CONTI - Università degli Studi di Catania



ADESIONE ANNO IN CORSO

ENTI ADERENTI ANNO 2019

  1. Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
  2. Sapienza Università di Roma
  3. Università degli Studi di Catania
  4. Università degli Studi di Pavia
  5. Università degli Studi di Torino
  6. Università Politecnica delle Marche

BROCHURE

 

LOCANDINA

 

ISCRIZIONE

UniSAN
1° INCONTRO FORMATIVO 2019

IL SISTEMA DI GESTIONE E DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITA'

DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA SANITARIA

 

CODICE ATTIVITÀ: 08CP19

 

 

LE RAGIONI

Il D.l. n. 402/2017, recante la definizione degli standard, dei requisiti e degli indicatori di attività formativa e assistenziale delle Scuole di Specializzazione di area sanitaria, ha introdotto e delineato il Sistema di Gestione e di Certificazione della qualità delle Scuole di Specializzazione.
Il SGQ deve consentire di governare in modo chiaro, dichiarato, controllato e dinamico tutte le attività delle Scuole in modo tale da offrire una formazione professionale al massimo livello qualitativo possibile esaustiva, moderna, aggiornata e di eccellenza, assicurando nel contempo il pieno rispetto di quanto previsto dal D.Lgs n.368/1999 e ss.mm.ii., dal D.I. n.68/2015 e dal decreto medesimo.
Deve essere, pertanto, dimostrato, attraverso una registrazione documentale, il controllo delle attività caratterizzanti la Scuola ovvero la progettazione del percorso formativo, la programmazione delle attività didattiche, l’erogazione delle attività didattiche, le attività di valutazione e le risorse dedicate alla Scuola, in maniera da dimostrare il pieno governo di tutti i processi che concorrono alla gestione della Scuola.
Nel contempo va anche assicurato un sistema di gestione per la qualità, per migliorare la soddisfazione degli specializzandi e del corpo docente, adottando standard internazionali e rispettando i requisiti dello standard adottato dando massima responsabilità alla direzione e agli Organi collegiali nella pianificazione e controllo delle attività e dell’intero processo formativo.
Il percorso si propone di condurre l’analisi del D.I. n. 402/2017 per tutto ciò che attiene il Sistema di Gestione della Qualità e, soprattutto, di proporre un’ipotesi di percorso procedurale e gestionale che, compatibilmente con gli elementi distintivi di ciascun Ateneo, possa essere condiviso dalle Università per ottemperare agli adempimenti richiesti dal Ministero.
 

 

GLI OBIETTIVI FORMATIVI

In tale ottica l’incontro si pone come obiettivo non solo la comprensione dei contenuti e delle principali novità introdotte dal Decreto relativamente al percorso qualità, ma anche l’avvio di una riflessione relativa ai significativi impegni di natura gestionale che gli Atenei dovranno affrontare per la realizzazione di tale Sistema entro la scadenza prevista dal D.I..
L’incontro conterrà un momento di confronto tra gli operatori stessi, nel corso del quale, alla presenza di un moderatore, saranno i partecipanti a porsi interrogativi e problematiche e ad offrire spunti di riflessione, sulla base anche dell’esperienza acquisita.

      

I DESTINATARI

Il Corso di formazione si rivolge ai Responsabili ed ai funzionari delle Università, delle Aziende Ospedaliero-Universitarie, dei Policlinici Universitari, delle strutture sanitarie convenzionate con gli Atenei che si occupano di Scuole di Specializzazione di area sanitaria.
Il Corso può essere d’interesse anche per Dirigenti, Responsabili e funzionari che si occupano dei rapporti tra Università e Servizio Sanitario Nazionale.

BROCHURE

 

LOCANDINA

 

ISCRIZIONE

UniSAN
2° INCONTRO FORMATIVO 2018

LE PROBLEMATICHE APPLICATIVE CONNESSE
ALL’ATTUAZIONE DEL DL N. 402/2017

CODICE ATTIVITÀ: 20CP18

 

 

LE RAGIONI

Il percorso si propone di proporre una prima analisi del Sistema Gestione della Qualità, delineato dal D.I. n. 402/2017.
Inoltre, si procede all’analisi delle principali problematiche scaturite dall’entrata in vigore del Decreto Interministeriale in materia di standard, requisiti ed indicatori di performance formativa ed assistenziale delle Scuole di Specializzazione di area sanitaria.
La presenza in aula di rappresentanti ministeriali e dell’Osservatorio Nazionale della formazione specialistica medica rappresenta un importante momento di confronto e di supporto per gli Atenei, a fronte delle innumerevoli difficoltà interpretative e, conseguentemente, gestionali connesse all’attuazione del Decreto.

 

 

 

GLI OBIETTIVI

In tale ottica l’incontro si pone un duplice obiettivo.
In continuità con l’iniziativa formativa di Padova, si pone come obiettivo una prima analisi del Sistema Gestione della Qualità il quale, come affermato dal D.I. n. 402/2017, deve consentire di governare in modo chiaro, dichiarato, controllato e dinamico tutte le attività delle Scuole di Specializzazione, in mo-do tale da offrire una formazione professionale al massimo livello qualitativo possibile esaustiva, mo-derna, aggiornata e di eccellenza.
Inoltre, a distanza di oltre un anno dall’entrata in vigore del Decreto, si condivide una riflessione relativa ai significativi impegni di natura gestionale ed alle conseguenti problematiche che gli Atenei devono affrontare, anche con riguardo alle sempre più forti esigenze di interazione tra Università e Strutture sanitarie in materia di formazione specialistica medica.
L’incontro conterrà un momento di confronto tra gli operatori stessi, nel corso del quale, alla presenza di un moderatore, saranno i partecipanti a porsi interrogativi e problematiche e ad offrire spunti di riflessione, sulla base anche dell’esperienza acquisita.

      

  

 

I DESTINATARI

Il Corso si rivolge ai Responsabili ed ai funzionari delle Università, delle Aziende Ospedaliero-Universitarie, dei Policlinici Universitari, delle strutture sanitarie convenzionate con gli Atenei che si occupano di Scuole di Specializzazione di area sanitaria.

Il Corso può essere d’interesse anche per Dirigenti, Responsabili e funzionari che si occupano dei rapporti tra Università e Servizio Sanitario Nazionale.

 

     c/o Università degli Studi di Torino - Via Verdi, 8 - 10124 Torino TEL. 011/6702290-91 - FAX 011/8140483

    E-mail: segreteria@coinfo.net - iniziative@coinfo.net       PEC: coinfo1@pec.it

SEGUICI SU