Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra 

Attività in corso

2° Incontro UniR.U. 2021 - 20 dicembre in MODALITA' TELEMATICA

 

LOCANDINA

 

ISCRIZIONE

UniR.U.
2° INCONTRO FORMATIVO 2021 IN MODALITA' TELEMATICA

 

IL LAVORO AGILE

(E ALTRE FORME DI LAVORO A DISTANZA)

OLTRE L’EMERGENZA: REGOLE, FATTORI ABILITANTI, PERSONE

 

 

CODICE ATTIVITÀ: 29CP21

 

 

 

LE RAGIONI

Con questo Corso, il Co.In.Fo. intende tornare su una tematica che ha riscosso un grande interesse nella fase dell’emergenza sanitaria, ma che necessita di adeguato approfondimento a regime, in considerazione, da un lato, dei provvedimenti di recente emanati, tra i quali, il DPCM 23 settembre 2021 e il DM 8 ottobre 2021, nonché delle linee guida emanate ai sensi del medesimo DM e del processo negoziale sviluppatosi tra Aran e organizzazioni sindacali (che ha tra l’altro ad oggetto la ridefinizione di ulteriori forme di lavoro a distanza); dall’altro, del dibattito sulle opportunità offerte dal lavoro agile e da altre forme di lavoro da remoto, sia in vista di una maggiore efficienza organizzativa che consenta una più efficace risposta ai bisogni dell’utenza, sia al fine di rispondere più adeguatamente alle esigenze di conciliazione vita-lavoro di cui sono portatori donne e uomini che operano nelle strutture pubbliche, nella prospettiva del consolidamento del benessere organizzativo.

In questa prospettiva, oltre all’approccio giuridico e all’analisi delle precondizioni che, sul piano organizzativo, devono accompagnare l’introduzione del lavoro agile, si presterà particolare attenzione anche ai profili connessi all’agilità psicologica, ovvero alla modalità con cui affrontare in modo “agile” il lavoro e i suoi cambiamenti.

 

 

GLI OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso si propone di:

- aggiornare e approfondire la conoscenza delle fonti regolatrici e della disciplina normativa del lavoro agile e di altre forme di lavoro da remoto, anche alla luce degli sviluppi più recenti;

- approfondire le connessioni e le differenze, sul piano della efficienza organizzativa e delle esigenze di conciliazione vita-lavoro, tra lavoro agile, altre forme di lavoro da remoto e flessibilità degli orari;

- fornire strumenti metodologici e direttamente operativi finalizzati alla predisposizione di modelli di organizzazione e gestione del personale in materia, anche al fine di riflettere sui fattori abilitanti del lavoro agile;

- fare il punto sulla “agilità psicologica” nei diversi ambiti (personale, comunicativo e relazionale) e come sostenerla e svilupparla; provare ad analizzare quali strumenti possono essere messi in gioco di fronte ai cambiamenti.

Saranno esaminate le best practices e le sperimentazioni in corso in contesti universitari, nonché le esperienze che ciascun partecipante vorrà sottoporre ai relatori e alla discussione generale, attraverso un utile confronto di esperienze lavorative.

A tal fine, i partecipanti sono invitati a sottoporre ai relatori quesiti e questioni, anche redatti in forma sintetica, da inviare, possibilmente entro il 30 novembre 2021, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

  

I DESTINATARI

In considerazione delle tematiche trattate, il Corso di formazione è rivolto non solo a dirigenti, a responsabili di struttura e a coloro che, per competenza, curano la gestione del personale, ma anche a tutto il personale dipendente dell’Università.

Letto 92 volte

Articoli correlati (da tag)

 

     c/o Università degli Studi di Torino - Via G. Verdi, 8 - 10124 Torino TEL. 011/8129782- FAX 011/8140483

       E-mail: segreteria@coinfo.net    -    iniziative@coinfo.net                                    PEC: coinfo1@pec.it